Prana Vashya

UNO YOGA DINAMICO DA MYSORE

Cos’è il Prana Vashya?

Prana Vashya è un metodo innovativo creato a Mysore dal maestro indiano Yogacaria Vinay Kumar.

La pratica si compone di una sequenza di asana fissi, collegati tra loro da un particolare tipo di vinyasa che utilizza i kumbaka (apnee). Le posture vengono mantenute cinque respirazioni, che devono essere profonde e controllate. Uno degli obiettivi della sequenza è quello di sfidare la capacità di controllo del respiro del praticante, attraverso cambiamenti repentini delle aree toraciche che le posture offrono al respiro; ciò che si allena è quindi la capacità di mantenere la mente in uno stato di concentrazione e calma anche quando la situazione presente rappresenta una sfida e richiede uno sforzo. Questa abilità può essere trasferita dal tappetino alla vita di tutti i giorni, portando grandi benefici nella gestione ottimale dello stress.

Altri elementi importanti per fare in modo di ottenere il massimo dei benefici da questa pratica sono la coordinazione tra il movimento e il respiro, ovvero eseguire il movimento per la stessa durata dell’inspirazione o espirazione abbinata, il che ci aiuterà a sviluppare concentrazione e propriocezione.

Cosa differenzia il Prana Vashya dall’ Astanga Vinyasa?

A causa della fissità della serie e dell’uso di molte posture similari, questo metodo viene spesso paragonato all’ashtanga vinyasa yoga. A parte queste similarità tuttavia il metodo Prana Vashya è un sistema a sé, che si pone obiettivi e mezzi per raggiungerli molto diversi dall’Ashtanga. Ad esempio, non si applica mula bhanda ma al contrario si entra nelle posizioni partendo dall’allineamento delle estremità del corpo e giungendo alla fine all’allineamento del bacino.

Prana Vashya ultima modifica: 2017-09-15T20:11:05+00:00 da shantiadmin